Liberi, siamo liberi…

“Liberi liberi siamo noi
però liberi da che cosa “

[“Liberi, liberi” di Vasco Rossi]

“un grande esercito, un esercito di donne e uomini liberi, che vogliono restare liberi ”

[Da “Credo Laico” di Forza Italia]

Permettetemi qualche commento sparso e disordinato alle notizie di oggi, seguendo il filo conduttore della Libertà, tanto spesso tirata in ballo dai nostri politici dell’una e dell’altra parte.

La Costituzione come vincolo

Proprio oggi, Berlusconi ha detto:

“Governare tenendo conto della Costituzione è un inferno.”

“Non è che manchino le intenzioni o buoni progetti, ma è l’architettura istituzionale che rende difficilissimo trasformare progetti in leggi concrete”

Cosa pensava che fosse la Costituzione? Un brano di poesia risorgimentale da recitare a memoria davanti alla bandiera nelle occasioni ufficiali?

La Costituzione è un VINCOLO. Serve ad impedire alla gente come Berlusconi di fare dei danni a NOI ed all’intero paese.

Come gli ha giustamente risposto Bersani:

“Ha giurato su quella costituzione. Se non si riconosce in essa, che vada a casa.”

BTW: è stato emozionante sentir parlare Bersani. Per un attimo è sembrato davvero che fosse vivo! Dev’esserci Carlo Rambaldi dietro questo miracolo.

Oltre cento voti di vantaggio

Sono sicuro che molti di voi ricordano che nel già nel 1994, ai tempi del suo primo governo, Berlusconi poteva contare su oltre 100 seggi di vantaggio alla camera dei deputati ed oltre 60 al senato, arrivando a sfiorare i due terzi dell’intero parlamento.

Ancora oggi, dopo un evidente calo, il governo Berlusconi ha un vantaggio di decine di parlamentari, sia alla camera che al senato e può, di fatto, far passare QUALUNQUE legge decida di far passare. Infatti, con 31 fiducie in due anni, Berlusconi non ha perso occasione di dimostrare questa sua forza.

Tuttavia, NESSUNA delle più importanti “riforme” promesse dalla destra è stata mantenuta, a partire dal famoso “federalismo”, tanto agognato dalla destra xenofoba che lo appoggia nel nord del paese.

Per contrasto, il povero Romano Prodi è riuscito a governare (ed a fare approvare diverse leggi impopolari) con 5 (cinque) senatori di vantaggio.

Che cazzo gli serve ancora a questi saltimbanchi per governare? L’arma atomica?!

Emma Marcegaglia e l’Articolo 41

La presidente di Confindustria Emma Marcegaglia è quella che esce peggio da questa triste giornata. A quanto pare, ha applaudito al progetto di Berlusconi di modificare (in senso permissivista) l’articolo 41 della Costituzione:

“L’iniziativa economica privata è libera.

Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali. ”

[Costituzione della Repubblica Italiana, Articolo 41]

Quindi, dobbiamo capire, a Berlusconi, alla Marcegaglia ed ai loro complici piacerebbe poter “svolgere la loro attività economica privata in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.”

E NOI dovremmo avvallare questo LORO desiderio?!

Il G8 di Genova e Stefano Cucchi

Già perché, non dimentichiamo che questo governo è lo stesso che ha DIFESO i “tutori dell’ordine” che sono stati poi condannati per i fatti del G8 di Genova e quelli che ora sono sotto indagine per la morte di Stefano Cucchi.

In altri termini, questa gente sta DALL’ALTRA PARTE, contro di noi cittadini (qualunque sia il nostro schieramento politico).

Questo governo è lo stesso che oggi si è rifiutato di includere nella legislazione italiana una norma contro la tortura, intesa come reato specifico, diverso dalle lesioni e dall’aggressione.

Una piccola lobby

Secondo Berlusconi, è solo una esigua minoranza di Magistrati e di Giornalisti che vuole le intercettazioni. Contate da soli questa esigua minoranza:

http://www.nobavaglio.it/

203376 persone hanno già firmato questo appello. Molte altre stanno seguendo con apprensione l’iter parlamentare di questa ennesima porcata antidemocratica in vari altri modi.

Sciopero generale

Al termine di questa tristissima giornata è arrivata anche la notizia dello sciopero generale.

Ma, si badi bene, sciopero contro la MANOVRA economica, non contro questi attentati alla democrazia ed alla nostra libertà. Inoltre, sciopero della sola CGIL.

Grazie, sindacato, per aver permesso ancora una volta a LORO di dividere noi e di imporci la LORO volontà.

Conclusioni

Sarebbe dunque questa la “libertà” a cui aspirano questi delinquenti? La LORO libertà di razziare le risorse naturali e le proprietà comuni di questo paese, come l’acqua potabile ed il demanio? La LORO libertà di sfruttare il prossimo, di ridurlo in schiavitù, di minacciarlo, di bastonarlo?

Beh, se è questa la libertà che ci viene promessa, che se la tengano! Io voglio vincoli, regole e leggi che mi difendano da questi squali.

Alessandro Bottoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: