L’alba di un nuovo giorno

alba

Finalmente è stata consegnata la delibera del Giudice per le Indagini Preliminari di Milano: Berlusconi verrà processato con rito immediato a partire dal 6 Aprile 2011 per entrambi i reati contestati (concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile). Rischia da quattro a dodici anni di galera e l’interdizione dai pubblici uffici (che significherebbe la fine automatica, immediata e definitiva della sua carriera politica).

In questi giorni ho sentito dire di tutto da Berlusconi e dai “berluscones”.

Credo che sia il caso di chiarire alcuni punti.

Non è un reato andare a letto con una diciassettenne

Ne sono pienamente convinto anch’io.

Peccato però che TU stesso, anni fa, abbia emanato e firmato una legge che stabilisce il contrario. Forse non te lo ricordi nemmeno ma è proprio così. Lo hai fatto per assecondare il tuo elettorato cattolico, notoriamente piuttosto bigotto e codino….

Quindi, se io, Alessandro Bottoni, devo stare ben attento all’età delle donne che mi porto a letto a causa di questa TUA legge moralista e bacchettona, allora, bello mio, anche TU devi stare molto attento a quello che fai.

La legge è uguale per tutti.

O pensavi di essere superiore alle leggi che emanavi?

Non sapevo che fosse minorenne

Problemi tuoi!

La TUA legge non prevede nulla a questo riguardo. TU non hai previsto nulla a riguardo.

Si va in galera lo stesso.

Credevo che fosse la nipote di Mubarack

Come no!

Raccontalo ai Giudici!

Mi avete spiato come nel film “Le vite degli altri”

No.

In nessuno degli atti forniti dai magistrati appare nessuna intercettazione (telefonica o di altro genere) che riguardi direttamente la tua persona. Sono state intercettate (su mandato di un Giudice) solo persone che conoscevi e che frequentavi e che parlavano di te. La tua privacy non è mai stata violata. E neanche le loro (erano parti in causa in una indagine di Polizia Giudiziaria per un reato piuttosto grave per cui la privacy NON può essere tirata in ballo).

Non solo: non è stata violata la privacy di nessun parlamentare, esattamente come preveda la legge.

Naturalmente, se non sei d’accordo puoi denunciare i Giudici di Milano per abuso di potere e violazione delle norme che riguardano le intercettazioni. Per farlo non hai bisogno di aspettare il processo: si tratta di un reato a sé, che può essere contestato da quando se ne ha notizia (circa un mese fa)

Perché non lo hai già contestato?

Ah, giusto per ricordarlo ai lettori: a Napoli sei sospettato (ed accusato dalle interessate) di ricatto a sfondo sessuale nei confronti di Sara Tommasi e, sembra, anche di altre giovani donne, cioè esattamente lo stesso reato di cui si rende colpevole il Ministro nel film che tu ami tanto (“Le vite degli altri”).

Forse devi cambiare film preferito…

Non ho fatto questo e non ho fatto quello

Benissimo!

Vallo a spiegare in aula, come tutti i cittadini che non hanno nulla da nascondere.

Mi difenderò DAL processo

Eh, no. Questa volta no.

Nel corso degli anni, il PROCESSO (nella veste dei Pubblici Ministeri e dei Giudici che tu hai tanto strapazzato in questi anni) ha imparato a difendersi da TE.

Questa volta ti hanno inchiodato, bello mio.

Devo essere processato dal Tribunale dei Ministri

Questo lo deve decidere in ultima istanza la Corte Costituzionale, non tu.

Presenta la relativa istanza di eccezione durante la prima udienza e se ne potrà parlare.

Per quanto mi riguarda, ho già scommesso una pizza con gli amici sul fatto che, alla fine, sarai processato (e condannato) da un Tribunale ordinario.

Vi scatenerò contro la piazza

Quale piazza?

I 150/200 facinorosi di mezza età capitanati da Daniela Garnero?

O i 2500/5000 in mutande capitanati dall’elefantino?

Ma la guardi la televisione?

Cos’hai guardato domenica pomeriggio?

Lo sai in che mondo vivi?

Per buttarmi fuori ci vuole il mio consenso

Vero.

Peccato però che le tue palle, in questo momento, siano nelle mani della Lega…

Ti ricordi cosa diceva di te la Lega nei primi anni ’90?

Farò leggi che vi impediranno di processarmi

Con quale maggioranza?

Farò regolamenti RAI che vi impediranno di parlarne

La7 sentitamente ringrazia.

Santoro sentitamente ringrazia (e prepara un tour nazionale di “serata anno zero”).

Il web sentitamente ringrazia (il traffico del mio povero blog è quintuplicato nell’ultimo mese…).

Molti altri sentitamente ringraziano, a partire da “Repubblica” e “Il fatto quotidiano”.

Vi permetterò di conoscere una sola realtà: la mia

http://www.wikileaks.org/

A me non c’è alternativa

Eccome se c’è!

Credi che la Lega aspetterà ancora molto a liberarsi di un alleato infrequentabile come te?

Alla destra berlusconiana non c’è alternativa

Come no: c’è una destra da paese civile come quella di Fini.

La Lega sta con me

Sicuro?

Forse ti conviene dare un’occhiata a questo sito:

http://www.venetostato.com/

Se Bossi non riesce a portare qualcosa ADESSO, alle prossime elezioni si troverà a fare i conti con la sua base, tutt’altro che felice di aver mantenuto i leghisti ad aragoste e caviale a “Roma Ladrona” per tutti questi anni inseguendo un sogno che si allontana ogni giorno di più.

TU sei il principale problema della Lega.

La Sinistra non ha un leader

La Sinistra ha un leader naturale che è il segretario del PD, Pier Luigi Bersani.

Punto.

Non finirò mai in galera

Lo sappiamo.

Ci basta non averti più tra i piedi.

Non morirò ad Hammamet da latitante

Morirai ad Antigua, da latitante.

La condanna arriverà che io sarò già morto

Sapremo farcene una ragione.

Tieni presente che in casi simili (eccezione di competenza e garbugli simili) la condanna di primo grado è sempre arrivata entro due anni dal rinvio a giudizio.

Sei proprio deciso a morire prima dei 77 anni?

Ah, giusto per chiarire il concetto: per il reato di concussione (che è un reato contro la pubblica amministrazione) l’interdizione dai pubblici uffici è automatica ed è esecutiva sin dal primo grado di giudizio.

Hai meno di 700 giorni di tempo.

Altri processi, altri indagati

Non dimenticare che in questo momento ci sono altre tre o quattro processi attivi nei tuoi confronti ed altri ne vengono attivati ogni giorno (Napoli, per esempio).

Molti dei tuoi (ex)amici sono indagati di reati pesantissimi e rischiano decenni di galera. La tentazione di patteggiare e di collaborare con la giustizia è forte.

Quanto sanno di te? Quanto sono disposti a vendere di te?

Conclusioni

Mio nonno (che commerciava armi da fuoco e quindi alle leggi doveva fare attenzione) mi ha spiegato questo banale concetto quando ancora andavo alle elementari:

“Attenzione a fare delle cazzate! La legge è lenta ma inesorabile. Se viene fuori che hai commesso un reato, prima o poi finisci in galera. Quelli (i Magistrati) non mollano mai. Non possono mollare. La legge glielo vieta. Quando anche ne muore uno, ce n’è sempre un altro pronto a sostituirlo. Ti danno la caccia finché non ti sbattono dentro.”

Questa cosa io l’ho capita bene.

Tuo nonno cosa ti ha raccontato?

Alessandro Bottoni

La splendida foto di copertina proviene da Flickr ed è coperta da licenza creative commons:

flickr.com/photos/valerioagolino/590898727/

Comments
2 Responses to “L’alba di un nuovo giorno”
  1. kingofgng scrive:

    Mah, questi sono capaci di tutto e Berlusconi è peggio di un “capitone” quando si tratta di sgusciare fuori dai guai….

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] This post was mentioned on Twitter by Marcella Zappaterra and yanfry, Michele. Michele said: L'alba di un nuovo giorno: http://t.co/Vg47m6i […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: