Syncord now?

Non sono d’accordo con quanto dice Raymond Kurzweil riguardo al “backup della mente”, almeno per come è riportato da questo articolo di Repubblica: “La mente come un computer – “Faremo backup del cervello””.

Syncord si, now no

Personalmente, sono sicuro che prima o poi sarà possibile trasferire il contenuto della mente umana su un supporto digitale esterno (hard disk), realizzando quella che si chiama “mind transfer” (attuata attraverso quella che è nota come “syncord” o “synaptic record”, cioè registrazione sinaptica). Tuttavia, non mi sembra affatto che “Il procedimento è già tecnicamente possibile oggi” come sostiene Kurzweil.

Mancano proprio gli strumenti e le informazioni di base. Che cosa dovremmo trasferire, esattamente? La concentrazione di quali sostanze presso quali sinapsi? I potenziali elettrici nervosi presso quali assoni? Con quali sonde?

L’ipotesi di utilizzare “nanorobot” è priva di senso per la stessa ragione. Di quali “oggetti” dovrebbero andare a caccia questi nanorobot? Quali sostanze dovrebbero rilevare? Quali potenziali? E poi, come farebbero a portare all’esterno questi dati?

Syncord o cosa?

Sono anche meno d’accordo su questa frase: “Nei prossimi vent’anni avremo migliaia di nanobot nel sangue, microscopici computer dentro di noi in grado di curarci e potenziare le nostre abilità”.

Se si tratta di computer, in sé fanno solo “calcoli”. Nulla di particolarmente utile in ambito medico se non c’è una rete di rilevatori (sensori) e di attuatori (“braccine meccaniche”) che trasformi queste informazioni in azioni.

Quindi, torniamo al punto di prima: quali segnali dovrebbero rilevare? Che calcoli dovrebbero fare? Che azioni dovrebbero compiere? Su quali oggetti?

Non ci sono risposte sensate a queste domande, al momento, e non ci saranno ancora per molto tempo (forse molto più di vent’anni).

I piedi per terra

In alcuni vecchi articoli ho spiegato che anch’io ritengo praticamente inevitabile la realizzazione del “syncord” (e la conseguente conquista dell’immortalità della coscienza umana). Personalmente, però, credo che diventerà disponibile molto più tardi (diciamo tra il 2300 ed il 2500) ed in altro modo (probabilmente usando una tecnica simile all’attuale elettromiografia).

Francamente, annunci come quello di Kurzweil mi lasciano molto, molto perplesso.

Alessandro Bottoni

L’immagine proviene da Flickr (flickr.com/photos/khazaei/1201748648/) ed è protetta da licenza CC.

Comments
One Response to “Syncord now?”
  1. kingofgng scrive:

    Le sparate sempre più pindariche di Ray Kurzweil sono il miglior alleato di quei beoti che sostengono la predominanza della fede sulla scienza. Personaggio squalificato….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: