L’omertà impossibile del XXI secolo: Wikileaks

Wikileaks

IL CASO

Wikileaks svela la ‘vera’ guerra in Afganistan
Casa Bianca: “Minacciata sicurezza nazionale”

Il portale Internet ha rivelato al New York Times, al Guardian e al Der Spiegel una serie di informazione riservate relative al conflitto. Il consigliere Usa per la sicurezza: “Possono mettere a rischio la vita degli americani e dei nostri alleati”

WASHINGTON – È la più grande fuga di notizie della storia militare americana: notizie che parlano di civili morti e di cui non si è saputo nulla, di un’unità segreta incaricata di ‘uccidere o fermare’ qualsiasi talebano anche senza processo, delle basi di partenza in Nevada dei droni Reaper (aerei senza piloti), della collaborazione tra i servizi segreti pakistani (Isi) e i talebani. Questo e molto di più, sugli archivi segreti della guerra in Afghanistan, è svelato da Wikileaks – il portale Internet creato per pubblicare documenti riservati – al New York Times, al Guardian e al Der Spiegel. E subito la Casa Bianca ha espresso una ‘dura condanna’ per la diffusione di informazioni che possono minacciare la sicurezza del Paese e degli alleati. I tre organi di stampa che hanno accettato di pubblicare le informazioni lo hanno fatto, hanno spiegato, perché i dati sarebbero stati diffusi su Internet: “La maggior parte delle relazioni è rappresentata da documenti di routine banali, ma molti hanno un impatto rilevante su una guerra che dura quasi da nove anni”, ha detto il New York Times, mentre il britannico Guardian afferma che i documenti, che rivelano il numero crescente di civili uccisi dalle forze della coalizione e dai talebani, “danno un’immagine devastante della guerra e del suo stato di fallimento in Afghanistan”.

Da “La Repubblica Onoline” di oggi.

A proposito, lo sapevate che Wikileaks rischia di chiudere i battenti per mancanza di fondi?

Se volete donare qualche euro, seguite il link “Donate” sulla home page di Wikileaks:

http://www.wikileaks.org/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: