La fine del mondo nel 2012? No: nel 2112.

«È una situazione ormai irreversibile e penso sia tardi per porvi rimedio»

«Esseri umani estinti entro cento anni»

La catastrofica previsione del biologo Frank Fenner.
Cause: esplosione demografica e consumi fuori controllo

MILANO – La razza umana si estinguerà nel giro dei prossimi cento anni e così pure un sacco di specie animali. A dirlo è nientemeno che Frank Fenner, 95enne professore di microbiologia dell’Australian National University, ma soprattutto lo scienziato che ha contribuito a debellare il vaiolo. Stando all’eminente cattedratico, a far precipitare gli eventi saranno l’esplosione demografica e i consumi fuori controllo, due fattori ai quali gli uomini non riusciranno a sopravvivere, mentre a dare inizio alla caduta sarebbero stati i cambiamenti climatici.

Da “Il Corriere della Sera

Mi fa piacere vedere che non sono l’unico a pensarla in questo modo. Frank Fenner è sicuramente una persona più qualificata di me ad esprimere un’opinione così forte. Non posso fare altro che essere d’accordo.

In realtà, l’evoluzione di qualunque specie vivente è una continua corsa contro il tempo tra la tendenza autodistruttiva che deriva dalla sua natura individualista e competitiva (individualismo e competitività sono necessari per l’evoluzione e la nascita dell’intelligenza)  e la sua capacità di sottrarsi all’autoestinzione usando la propria tecnologia (NON la propria “intelligenza”. Qui non è più questione di scelte politiche da almeno 20 anni).

Coraggio ragazzi! Avete ancora qualche decennio per mettere a punto una tecnologia per i viaggi spaziali che vi permetta di fuggire da questa barca che affonda.

Alessandro Bottoni

La foto proviene da Flickr ed è soggetta a CC:

Day 93

Comments
One Response to “La fine del mondo nel 2012? No: nel 2112.”
  1. Simone scrive:

    Mentre la previsione può essere vera per alcune specie animali, la previsione sull’uomo mi sembra disfattista. Una drastica decrescita del tasso di natalità (o incremento tasso di mortalità) e poi eventualmente una riduzione della popolazione è comprensibile, ma l’estinzione mi sembra troppo. Credo che la dichiarazione abbia come intento quello di sensibilizzare l’opinione pubblica.

    Simone

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: