Aiuto mamma! Mi hanno messo una foto compromettente sul PC!

La procura: «chiunque naviga su internet può ritrovarsi con questo tipo di foto»

Belgio: bimba nuda nel pc del cardinale
Cauti i pm: «Era un file temporaneo»

Lo scatto nel computer di Danneels, accusato di aver coperto abusi su minori da parte di membri del clero

MILANO – Lo scandalo dei preti pedofili in Belgio si arricchisce ogni giorno di nuovi colpi di scena. Dopo la notizia che tra i documenti sequestrati alla conferenza episcopale belga erano stati trovati anche dei dossier sul caso Dutroux, il celebre mostro di Marcinelle, la procura di Bruxelles ha confermato che nel computer del cardinale Godfried Danneels è stata trovata anche la foto di una bambina nuda. LA VICENDA – La foto «potrebbe essere ritenuta sospetta», ha affermato il portavoce Jean Marc Meilleur, dopo la pubblicazione della notizia sul quotidiano Nieuwsblad. «Ma – ha aggiunto il portavoce – è stata ritrovata in un file temporaneo. Chiunque naviga su internet può ritrovarsi con questo tipo di foto in file temporanei». «Per il momento – ha proseguito Jean Marc Meilleur – il computer personale dell’ex primate non è stato analizzato che superficialmente. La presenza di questa foto non rientra nel quadro dell’inchiesta del pm Wim De Troy».

Da “Il Corriere della Sera” online di oggi.

Ma davvero “chiunque naviga su internet può ritrovarsi con questo tipo di foto”? Come ricorderete, anche Alberto Stasi è stato trovato in possesso di immagini pedopornografiche ed i suoi periti di parte hanno sostenuto che potesse anche non saperne nulla. È quindi possibile che delle immagini compromettenti arrivino misteriosamente e magicamente sul vostro hard disk attraverso Internet (il web) e vi mettano nei guai?

Ovviamente no. Chi salva le immagini (e qualunque altro tipo di file) sul nostro PC mentre noi navighiamo è il nostro web browser, cioè MS Internet Explorer (nel 70% dei casi circa), Mozilla Firefox, Opera, Google Chrome o Safari.

Il browser può salvare questi file in due modi:

  1. Esplicitamente, perché glielo chiediamo noi.
  2. Implicitamente, perché fanno parte di una pagina che abbiamo visitato in precedenza e che è stata salvata su un file temporaneo (cioè in “cache”) per evitare di doverla scaricare la prossima volta.

Quindi, NON succede MAI che il browser salvi sul nostro disco fisso un file senza che noi ne siamo consapevoli. Quell’immagine l’abbiamo sicuramente vista almeno una volta navigando su Internet se è arrivata nella cache di navigazione del nostro browser.

Per essere precisi, esistono effettivamente delle tecniche, anche abbastanza semplici, con cui è possibile “convincere” il nostro browser a salvare a nostra insaputa, sul nostro disco, all’interno della cache di navigazione, delle immagini compromettenti insieme al resto di una pagina web apparentemente innocua. Basta mettere l’immagine come sfondo invisibile nella pagina stessa. Tuttavia, basta aprire la pagina dalla cache per rendersi conto del trucco e risalire all’autore. Francamente, non ho mai visto nessuno usare una tecnica come questa per tirarsi una simile revolverata legale in un piede (si verrebbe automaticamente accusati di diffusione di materiale pedopornografico).

A parte questo, le foto di bambine nude (nel senso pedopornografico del termine) non sono vengono certamente sparse su Internet ad ogni incrocio. Per ovvie ragioni legali, vengono accuratamente nascoste agli sguardi occasionali e vengono rese accessibili solo ad una ristretta cerchia di pedofili.

Sui siti porno, ad esempio, appaiono sempre e solo immagini di ragazze (e ragazzi) maggiorenni, proprio perché diversamente il gestore finirebbe in galera nel giro di poche ore.

Quindi, state tranquilli: NON vi capiterà MAI di venire sospettati di detenzione o diffusione di materiale pedopornografico senza che che voi abbiate una chiara consapevolezza dei pericoli che state correndo.

Alessandro Bottoni

Comments
2 Responses to “Aiuto mamma! Mi hanno messo una foto compromettente sul PC!”
  1. 123 scrive:

    Il sapientino di questo articolo non sa che esistono i pop-up e i virus e la spam, non sa che una pagina web potrebbe comparire sul nostro schermo e le relative immagini finire in cache senza che noi l’abbiamo ne richiesta ne cercata.

  2. Caro 123,
    il “sapientino” che ha scritto questo articolo ha detto esattamente quello per cui tu lo accusi di ignoranza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: