Ci stanno fregando pure l’ACI!

Questi delinquenti ci stanno fregando pure l’ACI (Automobil Club d’Italia) di Milano, ente che vale oltre 120 milioni di euro e che permette di accedere a diverse poltrone da decine di migliaia di euro l’anno di stipendio:

La Brambilla commissaria l’Aci – amici e parenti per il nuovo cda

Per sostituire il vecchio organismo, una squadra con il compagno del ministro e il figlio di La Russa

Sono cinque lettere di dimissioni in due mesi, a fine 2009, a far precipitare l’Automobile Club nella bufera, a decapitare l’ente che gestisce il Gp di Monza e un appetitoso patrimonio immobiliare e a sprofondarlo in un vortice di polemiche e sospetti, oggi raccolti in un esposto alla procura di Milano e Monza. Le dimissioni portano al commissariamento dell’ente. Con il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla che nomina commissario straordinario Massimiliano Ermolli, 38 anni, figlio di uno degli uomini più vicini al premier. E una lista di candidati che si forma per sostituire la vecchia governance, mettendo insieme tra gli altri lo stesso Ermolli junior, Geronimo La Russa, figlio del ministro della Difesa, e Eros Maggioni, il compagno del ministro Brambilla.

Poco dopo il ribaltone. Anche se le elezioni si terranno il 22 luglio, saranno Ermolli, Maggioni e La Russa a governare l’Aci. L’altra lista in gara, “Per la trasparenza”, non è stata ammessa dallo stesso commissario Ermolli per vizi di forma, decisione che ha provocato un ricorso al Tar. “Noi sentiamo l’Aci come un’istituzione da difendere – dice Iacopo Bini Smaghi, uno dei candidati esclusi – . Vogliamo evitare che arrivi chi la spogli del suo patrimonio”. C’è il Gran Premio che vale circa 50 milioni di euro, ma anche un patrimonio di palazzi – tra cui corso Venezia 43 e 45 – terreni, aree ora occupate da distributori di benzina che valgono altri 70 milioni.”

Leggete il resto su Repubblica qui: “Il Caso ACI di Milano”.

BTW: Certo che si fa presto ad auto-promuoversi “imprenditori” in Italia! Date un’occhiata a cosa hanno fatto, nella pratica, queste due signore della destra italiana per accedere alla qualifica di “imprenditrici”:

http://it.wikipedia.org/wiki/Michela_Vittoria_Brambilla#Attivit.C3.A0_imprenditoriale

http://it.wikipedia.org/wiki/Santanch%C3%A8#Origini_e_formazione

Quindi, perchè stupirsi se il Trota (Renzo Bossi) viene ormai definito “grande statista” dalla stampa che sostiene questo governo di saltimbanchi?

Alessandro Bottoni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: