Mamma, mi si è dimezzato il traffico!

Notizia di ieri:

“Roma – Le prime stime relative all’efficacia dei sistemi di accesso controllato ai contenuti non sembrano dare ragione al modello a pagamento: solo il fatto di chiedere una registrazione si traduce per esempio in un minore flusso di traffico per il britannico The Times.

Lo studio, condotto da Hitwise, mostra che solo la barriera della registrazione, anche se tale misura non comporta alcun pagamento, ha dimezzato il traffico del giornale. Pur se i numeri devono essere presi con le molle dal momento che non si conosce l’effettiva trasversalità dei dati raccolti dall’azienda, sono i primi sul sistema implementato dal giornale britannico.”

Da “Editoria, quella registrazione è una ghigliottina” apparsa su Punto Informatico di ieri

Che altro poteva succedere?

Parliamoci chiaro: la “gente” legge le idiozie dei normali newspaper perchè sono gratuite. Per far tirare fuori dei soldi a questa stessa “gente” ci vuol ben altro. Soprattutto, ci vuole nuova informazione, informazione interessante, tempestiva e rilevante. E’ anche necessario che l’editore ed i suoi autori partecipino attivamente alla vita politica e sociale della loro comunità e che si assumano la responsabilità di diventare figure guida nel loro contesto. Non è più possibile mantenere il ruolo distaccato di chi riporta notizie (spesso terribili) e poi va tranquillamente a pranzo.

Alessandro Bottoni

Comments
4 Responses to “Mamma, mi si è dimezzato il traffico!”
  1. Giulio Cesare Solaroli scrive:

    Alessandro,

    c’è qualche motivo particolare per cui inserisci nel feed RSS solo l’incipit dei post, anziché il contenuto completo?
    È un peccato non riuscire a leggere i tuoi interessanti post direttamente nel rssReader (che spesso uso offline) e dovere aspettare di essere nuovamente online per poterci accedere.

    Grazie,

    Giulio Cesare

  2. kingofgng scrive:

    Mah, io più che all’effetto minaccia attribuirei la riduzione del traffico al mancato “effetto Digg”. I poweruser di quella vera e propria dittatura che è Digg si allineano alle intenzioni del Times e si mettono a mandare in homepage articoli di quotidiani concorrenti, più benevoli nei confronti della condivisione libera dei contenuti.

    Et voilà, il traffico è bello che dimezzato….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: