Il Quotidiano “La Stampa” sulle Intercettazioni

Commovente articolo del quotidiano “La Stampa” che tenta di conciliare le deliranti affermazioni di Silvio Berlusconi con la realtà del mondo fisico:

“La verità forse è nel mezzo. Basta ascoltare i ragionamenti di un tecnico del settore, Walter Nicolotti, presidente del cartello tra imprese specializzate nell’intercettazione-Iliia, un universo di ditte che lavorano alle dipendenze delle procure e che hanno accumulato uno stratosferico debito di 500 milioni di euro nei confronti del ministero della Giustizia: «Partendo dal dato del ministero – dice Nicolotti – secondo cui sarebbero sotto controllo circa 130 mila telefoni in un anno e considerando che mediamente ogni soggetto (che in gergo chiamano “target”, ndr) ha in uso circa 5 telefoni, è plausibile pensare che il numero dei target effettivi in Italia sia di circa 26mila soggetti indagati». E fin qui ci si avvicina ai conteggi dei magistrati. Ma attenzione, «indagati» non è sinonimo di «intercettati». Dice ancora Nicolotti: «Secondo le statistiche americane, ad ogni target possono essere associati da 60 a 100 telefoni di soggetti terzi che colloquiano con quest’ultimo. E’ plausibile pensare che in Italia esistano un numero più elevato di cittadini intercettati rispetto ai numero di soggetti indagati. Il numero sarebbe comunque nettamente inferiore ai 7,5 milioni di italiani». Alla fine, dunque, quanti potrebbero essere, secondo le stime dei tecnici, gli italiani che sono stati intercettati? Si oscilla da un minimo di 1 milione e mezzo a un massimo di 3 milioni. Tra Berlusconi che spara al massimo e Palamara che sminuzza al minimo, insomma, la verità potrebbe essere nel mezzo. Però anche questa cifra va rivista perché c’è una variabile non indifferente: i tempi di ascolto. La nuova legge fissa per il futuro, tranne che per mafia e terrorismo, il limite inderogabile di 75 giorni d’intercettazione.”

Da “Un affare da 270 milioni l’anno” apparso su “La Stampa” di oggi.

Peccato che le cose NON stiano in questo modo.

Le TELEFONATE che vengono ascoltate dalla Polizia ogni anno sono circa 650.000 (seicentocinquantamila), effettuate da una popolazione di circa 30.000 (trentamila) PERSONE (“sospetti”) che parlano tra di loro usando 130.000 (centotrentamila) diversi TELEFONI. Punto e basta. Questo risulta chiaramente dalle fatture emesse dalle società che forniscono il servizio. Una media di 4 telefoni per mafioso e di 5 telefonate per ogni telefono, per ogni anno. Nulla di astronomico o di sorprendente.

Quindi, nonostante il commovente tentativo de “La Stampa” la verità NON sta nel mezzo. Tra le 7.500.000 (settemilionicinquecentomila) PERSONE intercettate ogni anno, citate da Berlusconi, e le 20 – 30.000 PERSONE citate dall’ANM, la verità sta semplicemente e solamente dalla parte dell’ANM.

Ne siete forse sorpresi?

Alessandro Bottoni

Comments
2 Responses to “Il Quotidiano “La Stampa” sulle Intercettazioni”
  1. kingofgng scrive:

    Ma io mi domando e dico: perché perdere tempo con quella MERDA della cosiddetta “stampa” italiana? Ormai sono senza speranza, vermi col tesserino di “giornalisti” che le provano tutte pur di umettare la lingua nel culo del nano e i suoi sodali e mantenere quel minimo di privilegio in un paese sempre più diseguale e indecoroso.

    Francamente mi pare una perdita di tempo utilizzabile per qualcosa di più proficuo come grattarsi i coglioni, quello dedicato a fare le pulci alle porcherie che escono sui giornali. In questo caso il qualunquismo sottinteso al disprezzo è pura e semplice verità, quindi who cares….

    Dopo oltre 2.200 pezzi per PI potrei tranquillamente fare l’esame per il fatidico “tesserino” di giornalista, ma considerando la scarsissima stima che ho della “professione” in questo paese non vedo dove potrebbe portarmi o cosa ne potrei ricavare di buono….

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Quotidiano “La Stampa” sulle Intercettazioni https://alessandrobottoni.wordpress.com/2010/06/17/il-quotidiano-%E2%80%9Cla-stampa%E2%80%9D-sulle-in… "Quindi, nonostante il commovente tentativo de “La Stampa” la verità NON […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: