Scontri tra studenti

Oggi, 29 Ottobre 2008, verso mezzogiorno, subito dopo l’approvazione definitiva del contestatissimo Decreto Legge Gelmini sulla scuola, è scoppiato un (piccolo) tafferuglio a Piazza Navona (Roma). Ne hanno dato notizia tutti i principali giornali e telegiornali:

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-4/scontri-piazza-navona/scontri-piazza-navona.html

http://www.corriere.it/cronache/08_ottobre_29/scuola_decreto_gelmini_studenti_protesta_polizia_563a1184-a5a5-11dd-8fd0-00144f02aabc.shtml

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200810articoli/37763girata.asp

http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=80403

Infiltrati?

Una parte dei giornali ha parlato di “infiltrati” tra le file dei manifestanti.

In altri termini, all’interno di una manifestazione di studenti in maglietta e pantaloncini si sarebbero “infiltrati”, non visti, degli studenti armati di lunghi bastoni avvolti in bandiere tricolori e con il capo coperto da caschi da motociclista.

Scontri tra studenti?

Altri giornali hanno parlato di “scontri tra studenti”. Secondo queste fonti, si sarebbe “spaccato il fronte dei manifestanti”.

In altri termini, questi bei ragazzoni in maglietta nera, casco da motociclista e bastone avvolto nel tricolore avrebbero marciato fino ad un momento prima a fianco dei ragazzini in maglietta e foulard.

Bastoni avvolti nel tricolore

Interessante il simbolismo dei lunghi bastoni di legno avvolti in bandiere tricolori. Dobbiamo quindi immaginare che questi bastoni siano stati calati a viva forza sulle spalle dei manifestanti (ragazzini men che ventenni) in nome del popolo italiano (o di quelli che si ritengono investiti dalla volontà del popolo italiano).

Ah, si… dimenticavo: questi stessi “paladini” della patria hanno anche preso a cinghiate una parte dei manifestanti. Il messaggio è chiaro: se non ti prende a cinghiate tuo padre lo faccio io. Già, ma perchè il loro padre li dovrebbe prendere a cinghiate?

Ma è ovvio! Perchè hanno osato mettere in discussione l’autorità costituita (e legittimata dalla volontà del popolo, come risulta chiaramente dal voto plebiscitario con cui questa gente è stata eletta). Stiamo parlando di insubordinazione o di lesa maestà.

Come dite? Tutto questo vi ricorda Mussolini ed Hitler?

Boh, sarà un caso…

Ma come hanno fatto ad arrivare qui?

In questo momento, gran parte degli studenti che si trovava sull’altro lato della manifestazione, quello su cui arrivavano le bastonate, si sta domandando “Ma questi avevano mazze ferrate, bastoni e catene! Come hanno fatto a portarli lì, a due metri dal Senato?”

Beh, si vede che sono ragazzini e che non hanno esperienza di manifestazioni. Se così non fosse, saprebbero come vanno queste cose.

Forse se ne possono fare una (pallida) idea leggendo queste pagine di Wikipedia:

http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Lorusso

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Pinelli

http://it.wikipedia.org/wiki/Franca_Rame

http://it.wikipedia.org/wiki/Pierpaolo_Pasolini

http://it.wikipedia.org/wiki/Fatti_del_G8_di_Genova

La polizia è intervenuta solo quando era troppo tardi!

E allora?!

Rileggete le pagine di Wikipedia già citate.

Adesso li riconoscete?

Il 27 Marzo del 1994, al termine delle elezioni che portarono alla XII legislatura, a tutti noi, increduli superstiti di una sinistra già allo sbando, venne detto che 18.000.000 (diciotto milioni) di italiani non potevano essere tutti dei deficienti o dei delinquenti.

Da allora, ci viene ripetuto che questi non sono fascisti. Sono un’altra cosa. Una cosa nuova e moderna.

Ne siete ancora convinti?

Qualche piccolo consiglio ai più giovani

State alla larga dalle Nostre Amate Forze dell’Ordine.

Portatevi sempre appresso un telefono cellulare dotato di telecamera e registrate tutto quello che succede.

Lasciate sempre qualcuno dei vostri nelle “retrovie” con una telecamera ed il preciso incarico di riprendere tutto quello che vede (senza farsi notare).

Alessandro Bottoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: